Il giovane Lekë Tasi

marzo 2018, bludiprussia

 

“La serietà è un nemico mortale della fantasia” – Lekë Tasi

Lekë Tasi nasce nel 1929 ad Atene da genitori albanesi. Con la famiglia ritorna a Tirana nel 1941 e in seguito agli studi di conservatorio diventa violoncellista presso l’Orchestra dell’Opera. Nel 1967 viene allontanato per la sua dissidenza rispetto al regime comunista e fino al 1990 si dedicherà al lavoro agricolo. É in questo periodo che Tasi si avvicina alla pittura e nel 1992, con la caduta del regime, viene invitato ad esporre alla Galleria Nazionale di Tirana. Si ricorda la partecipazione nel 2001 e nel 2004 al Premio Onufri, Esposizione Internazionale d’Arte di Tirana, la mostra alla Galleria Exit di Pajë (Kosovo, 2005), alla galleria Josef di Durazzo (2005), alla Galleria Didart di Tirana (tra il 2008 e il 2012), e più recentemente la mostra che ha inaugurato presso la casa natale di Adrian Paci, oggi ArtHouse, luogo di esposizione e incontro tra artisti, galleristi, critici e operatori culturali (Scutari, 2017).

Lekë Tasi ha oggi 90 anni e sarà ospite con un’apertura speciale presso gli spazi di Vaku Project Space, centro per la sperimentazione e produzione artistica multidisciplinare, luogo per l’esperienza estetica, sociale, culturale e espressione di un’idea di protagonismo giovanile territoriale.

In mostra una selezione di dipinti e il film “A mund t’ia nisim prej fillimi”: un documentario sul maestro in lingua originale sottotitolato per l’occasione e firmato dai registi Stefan Capaliku e Ervin Coba.

L’artista incontrerà il pubblico durante la serata d’apertura sabato 17 marzo.

 

 

__

Il giovane Lekë Tasi

da un’idea di Alban Gjata e Durim Taci
a cura di Alberto Ceresoli

Vaku Project Space – Via San Lorenzo 12 B, 24129, Città Alta Bergamo

inaugurazione sabato 17 marzo ore 18.30
apertura domenica 18 marzo ore 10.00-13.00/16.00-19.00

ingresso gratuito
parcheggio in Via Fara e/o in Piazza Mercato del Fieno