IO SONO ECONOMIA

gennaio 2018, bludiprussia

 

IO SONO ECONOMIA

Artisti: João Lucas Baccaro, Mattia Cesaria, Damiano Damu, Paolo Gamba, Tecalign Gotti, Federico Orlando, Carlo Persico, Caterina Pogna, Pietro Vitali

A cura di Cinzia Benigni

Inaugurazione: Giovedì 1 Febbraio 2018, ore 18:30
2 Febbraio – 14 Febbraio 2018 Porta S.Agostino – Via della Fara, Bergamo

Orari d’apertura: Lunedì / Domenica ore 11.30 – 18,30
Appuntamenti: +39 339.1827756 – 340 3932080

 

L’invito e la spinta a discutere in ambito artistico di economia, intesa come scienza sociale, nasce a seguito di un recente viaggio in centro Africa, a Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo. Il confronto, o meglio lo scontro spontaneo, tra la nostra civiltà occidentale e quella africana produce e scatena una infinita serie di quesiti volti a cercare l’esistenza di una regola o di un senso all’interno di queste società contrapposte alla deriva della loro mutazione.

Da docente di una Accademia di Belle Arti, la curatrice indaga come l’Arte possa collocarsi dentro il sistema sociale, quale ruolo debba ricoprire per servire ad uno scopo, come possa offrire una lettura, una riflessione, una critica o una provocazione su questo immenso fenomeno di costante disuguaglianza e di orrore che spacca la società, nutrendo le libertà personali di pochi privilegiati e il laissez-faire del mercato economico. Lo stesso concetto è stato analizzato a fondo da John Maynard Keynes, economista e padre della macro economia, grande pensatore e visionario che sviluppò e analizzò le sue idee anche grazie alla frequentazione di numerosi personaggi, critici, letterati e artisti del suo tempo tra i quali Virginia Woolf, Vanessa Bell e Roger Fry.

Gli artisti hanno interpretato il rapporto tra arte ed economia con il supporto dei Professori Stefano Lucarelli, Docente del corso di etica e politica economica e del corso di economia monetaria internazionale, e Giancarlo Beltrame, Docente del corso di economia politica e corso di economia monetaria dell’Università degli Studi di Bergamo. Con questa manifestazione si vuole dare vita ad una analisi del “problema economico”, quesito che non nasce con la scienza economica, aristotelicamente interpretata come “governo della casa”, ma nasce con l’uomo, con la sua esistenza, ulteriore elemento in comune con le manifestazioni artistiche visibili fin dagli albori della civiltà. L’artista infatti ha da sempre un grande dubbio, una avida preoccupazione, chi deve pagare il suo lavoro, la sua opera?

 

 

 

Squareworld è un’associazione per la promozione artistica contemporanea, che vede come protagonisti giovani artisti tra i 18 e i 35 anni che operano nelle arti visive. Con l’obiettivo di connettere diverse personalità artistiche in una rete di competenze multidisciplinari, l’associazione è impegnata nella costruzione di un network di artisti emergenti e nel sostegno della ricerca artistica, in una dimensione che si proietta verso la fascia pubblica del vivere collettivo, dei territori, della città. Il network è nato nel 2016 e da Marzo 2017 si è costituito come associazione per la promozione sociale. Attraverso esposizioni collettive, progetti socio-culturali ed uno spazio di archiviazione del proprio lavoro sul nostro portale web gli artisti vogliono promuovere la cultura coinvolgendo costantemente la società ed il territorio.

Squareworld – Associazione per la promozione artistica
via Ungaretti 2 – Bergamo
info@squareworld.net

www.squareworld.net